Mercoledì, 12 Dicembre 2018 15:57

Aiuto! L'acqua della piscina è diventata verde

Written by
Aiuto! L'acqua della piscina è diventata verde Photo by Zbysiu Rodak on Unsplash

"AIUTO! L'acqua della piscina è diventata verde". Questa è una delle telefonate che Acquatecnica riceve tanto nei periodi di apertura delle piscine, quanto in inverno. I motivi che rendono verdastra la colorazione dell'acqua sono molteplici e quasi sempre è possibile rimediare. Con la corretta manutenzione invece, possiamo essere certi che ciò non avvenga mai.

Una piscina privata infatti dev'essere controllata periodicamente. Se dopo l’inverno aprendo il telo di copertura trovate l'acqua di colore verde, farsi una nuotata non è certamente una buona idea. In primis per un motivo igienico. L’acqua torbida, potrebbe essere causata da infezioni batteriche molto pericolose per la nostra pelle.

Comunque niente paura! Trovare la piscina con acqua verde non è un problema irrisolvibile. Prima di fare il bagno, però, vi conviene adottare gli adeguati interventi di pulizia e igienizzazione. Per evitare il problema è fondamentale valutare misure preventive. Una piscina privata dev'essere controllata periodicamente.

 

COME EVITARE CHE L'ACQUA DIVENTI VERDE

Evitarlo è davvero facile: vi basterà adottare alcune buone abitudini. Le soluzioni varieranno dal tipo di piscina; ad esempio per una vasca interrata vi consigliamo un robot per piscine, molto utile se si tratta di piscina a sfioro o se è molto profonda. Con il robot potrete strofinare con efficacia e senza fatica tutte le pareti laterali e il fondale della vasca. Occhio però che prima di acquistarlo dovrete verificare la durezza delle spazzole: una piscina in PVC ha esigenze differenti di un pavimento in ceramica. Per una vasca fuori terra invece potrebbe bastare una scopa per piscina. Una piscina gonfiabile ha necessità ancora diverse perché potrebbe danneggiarsi con un aspiratore dalla potenza elevata.

Anche controllare o far controllare periodicamente la composizione chimica dell’acqua potrebbe risolvere qualsiasi problema o dubbio. Ai primi "sintomi" di ph alterato un trattamento con i giusti prodotti chimici risolverà il problema alla radice.

 

ELIMINARE L'ACQUA VERDE

Prima di cominciare bisognerà calcolare le dimensioni della struttura, il volume d'acqua e l'utilizzo che se ne fa. In questo modo, potrete scegliere un impianto di filtrazione e un sistema di canalizzazione efficiente. Questo passaggio è necessario per poter purificare l'acqua senza svuotare la vasca. Successivamente dovrete scegliere i prodotti chimici più efficaci per la piscina in questione. I detergenti e i disinfettanti in commercio, sono tutti anallergici e non stimolano sensibilità cutanee tuttavia in alcuni casi saranno necessari degli accorgimenti per consentire una corretta disinfezione.

Le esalazioni tossiche da sostanze chimiche possono creare irritazione agli occhi, alla gola e ai polmoni. Per questo motivo non bisogna mai eccedere nella dose da versare nella piscina né essere parsimoniosi. In entrambe le situazioni potreste avere delle spiacevoli conseguenze.

Nel primo caso c'è il rischio di allergie cutanee, nel secondo caso, invece, di proliferazione di alghe.

Dopo il trattamento in vasca, evitare di entrare immediatamente in acqua. Alcuni processi di rigenerazione potrebbero durare poche ore. Nel caso di pulizia intensa, magari dopo il periodo invernale, dopo aver aggiunto l’alghicida è consigliabile attendere almeno 24 ore.

 

Robot, kit di manutenzione, prodotti chimici e consulenza sul posto sono il "pane quotidiano" di Acquatecnica. Contattaci con fiducia per chiederci un consiglio e scopri le nostre offerte invernali.

Last modified on Mercoledì, 12 Dicembre 2018 16:17

Acquatecnica di Furlan Stefano - via Cologna 55, Trieste - P. IVA 00899780324 Tel. 040 566860 - Cell. 348 6708153 - Fax 040 566860

Realizzato da © 2014 Mittelcom srl